Tagliaerba Elettrico

Scegliere il tagliaerba elettrico perfetto per il proprio prato è possibile. In questa guida i migliori consigli e suggerimenti per l’acquisto.

Iniziamo però col dire che la cura del prato è un’operazione delicata e molto dipende dal TAGLIAERBA ELETTRICO a disposizione.
Oltre ad agevolare il lavoro del giardiniere, un TAGLIAERBA ELETTRICO con funzioni specifiche è in grado di contribuire attivamente al benessere e alla bellezza di un giardino. In commercio esistono i più disparati modelli, ognuno caratterizzato da aspetti peculiari in grado di soddisfare le diverse esigenze di taglio del prato. Orientarsi non è affatto facile, ma il nostro sito si pone l’obiettivo di venire in soccorso dei consumatori più inesperti e fargli da guida nella scelta del TAGLIAERBA ELETTRICO MIGLIORE.

Tagliaerba elettrici consigliati

Einhell BG-EM 1743 HW

Bosch Rotak 43

Bosch ARM 32

BLACK+DECKER EMAX34S-QS 1400 W, Taglio 34 cm

Vigor V-1033, 1000 W

Tavola comparativa dei migliori

Vigor V-1033
Il più economico
Economico
13 Kg
1000 W
60 x 40 x 32 cm
Cestello di raccolta da 35 litri
Acquista su Amazon
Bosch Rotak 43
Per chi cerca solo il meglio
Qualità top
13 Kg
1800 watt
79 x 43,5 x 79 cm
Cestello di raccolta da 50 litri
Acquista su Amazon

Adesso che abbiamo visto i migliori ed i consigliati, che in fondo rappresentano solitamente le scelte più comuni (e successivamente più apprezzate) dai consumatori, ci sembra il caso di approfondire il discorso sui tagliaerba, dando alcune categorie e definizioni che possono aiutare esperti e principianti del giardinaggio nell’acquisto del rasaerba giusto.

Si possono infatti distinguere alcuni aspetti e differenze sostanziali all’interno del comparto dei tagliaerba, che possiamo tranquillamente elencare qui di seguito:

  • Motore elettrico, motore a scoppio;
  • Ampiezza di taglio e forma delle lame;
  • I diversi tipi di ruote;
  • La funzione mulching;
  • Il panorama di marche presenti.

TAGLIAERBA A SCOPPIO VS TAGLIAERBA ELETTRICO VS TAGLIAERBA MANUALE

tagliaerba elettrico C’è una bella differenza tra un tagliaerba elettrico ed uno con il motore a scoppio. Innanzitutto il filo: il tagliaerba elettrico va attaccato alla rete elettrica tramite un cavo che può arrecare disagio specialmente in presenza di un giardino molto esteso. Tuttavia, a differenza dei motori a scoppio, il tagliaerba elettrico ha il triplice vantaggio di non dover essere ricaricato con il carburante, di non provocare rumore e di non inquinare con i gas di scarico. L’inconveniente del filo può essere risolto affidandosi ad un modello che fa uso di un motore a batteria; in questo caso è buona norma acquistare due batterie per meglio alternarle durante il lavoro e non rimanere senza carica. Tra quelli con il motore a scoppio, degno di nota è il Trattorino Tagliaerba, un prodotto costoso ma estremamente comodo e performante da utilizzare.

I tagliaerba con motore elettrico, offrono una potenza di taglio e una grandezza del cestello raccoglierba leggermente minori rispetto ai corrispettivi a scoppio. Ma la varietà di marche e modelli presenti permette di risolvere questo inconveniente.

Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria i rasaerba con motore a scoppio sono più impegnativi: cambio di olio e candela e fare il pieno di benzina, oltre che molto frequenti, incidono a livello di costi e di tempo impiegato. Entrambe le tipologie hanno invece bisogno di effettuare l’affilatura delle lame.

Il tagliaerba manuale, invece, è caratterizzato da un cilindro con lame elicoidali da manovrare a spinta. Non ha costi di manutenzione ma risulta spesso faticoso e non garantisce un taglio uniforme del manto erboso.
La potenza del motore merita un approfondimento a parte, in quanto influenza direttamente le prestazioni di taglio.

LISTA COMPLETA DEI MODELLI IN COMMERCIO

QUANTI CAVALLI SERVONO PER UN TAGLIO SENZA INTOPPI?

La potenza del motore è di solito espressa in cavalli; 4 cv per i motori a scoppio sono più che sufficienti per affrontare un prato di medie dimensioni.
Se il giardino fosse più esteso di 250 mq, sarebbe allora necessaria una potenza maggiore per tagliare con più agilità ogni tipo di erba. Un tagliaerba poco potente, infatti, alle prese con un prato stepposo e secco potrebbe incepparsi più volte compromettendo la fluidità dell’attività di giardinaggio. Tuttavia, va tenuto presente che un motore a scoppio molto potente consuma maggiore quantità di carburante, con il conseguente aumento degli scarichi e del rumore.

LISTA COMPLETA DEI MODELLI IN COMMERCIO

AMPIEZZA DI TAGLIO E FORMA DELLE LAME

Ampiezza lameMaggiore è l’ampiezza (circonferenza della lama) e maggiore sarà la capacità di taglio. Se il taglio è ampio si riducono i tempi del giardinaggio ma aumenta l’ingombro dello strumento. Naturalmente, per i prati di medie-grandi dimensioni è bene optare su un tagliaerba con una buona ampiezza di taglio, altrimenti per prati più contenuti un rasaerba elettrico di piccole dimensioni è più che sufficiente. Valutare bene la dimensione del proprio prato prima di procedere all’acquisto.

Altro aspetto da non sottovalutare è il numero e la forma delle lame. Una lama singola e dritta non solo tende a consumarsi con maggiore velocità, ma costringe l’operatore a tornare più volte sullo stesso punto. Lame multiple e ricurve garantiscono prestazioni decisamente più elevate, però ad un costo altrettanto elevato.

LISTA COMPLETA DEI MODELLI IN COMMERCIO

LE RUOTE SEMOVENTI

Alcuni tagliaerba sono definiti semoventi perché parte della forza erogata dal motore viene distribuita alle ruote, aiutando l’operatore nella spinta. Non è un vantaggio da poco, soprattutto in presenza di prati molto estesi (spesso curati con tosaerba potenti, quindi ingombranti e pesanti). Ovviamente non è la scelta indicata per chi vede nel giardinaggio una scusa per l’esercizio fisico all’aria aperta.
Le ruote semoventi hanno ripercussioni a livello di manutenzione: in caso di rottura di una delle quattro sarà probabilmente necessario comprare un tagliaerba nuovo.

Al momento dell’acquisto è il caso di accertarsi che le ruote siano regolabili in altezza (ognuno ha le sue preferenze in fatto di altezza dell’erba) e che siano montate su perni robusti adeguati al diametro delle ruote.

LISTA COMPLETA DEI MODELLI IN COMMERCIO

LA FUNZIONE MULCHING

I rasaerba provvisti di mulching sminuzzano l’erba tagliata e la ridistribuiscono sul prato. L’obiettivo è ottimizzare lo sfalcio creando concime naturale a tutto vantaggio della salute del prato. I tagliaerba provvisti di tale funzione hanno un costo decisamente maggiore ma portano due vantaggi non indifferenti: ridistribuendo l’erba tagliata non c’è bisogno del cestello di raccolta, aspetto che porta ad un notevole risparmio in termini di ingombro e nel tempo di smaltimento (dopotutto i cestelli si riempiono di continuo e l’erba accumulata va portata in discarica).
Funzione mulching

LISTA COMPLETA DEI MODELLI IN COMMERCIO

IL PANORAMA DELLE MARCHE

Non sempre marca è sinonimo assoluto di qualità. I motori di marca sono sicuramente più affidabili e garantiscono le migliori prestazioni, ma spesso le case costruttrici, consce che il solo nome basti ad assicurarsi buone fette di mercato, sacrificano la qualità di componenti non secondari come lame, scocca o ruote.
D’altro canto, molte marche semisconosciute realizzano prodotti basandosi su ottimi motori di marche famose assemblati con componenti di livello. In altre parole, vale la pena informarsi anche sui modelli non di marca, a patto che il motore dia garanzie di fiducia e rendimento.

LISTA COMPLETA DEI MODELLI IN COMMERCIO

AD OGNI PRATO IL SUO TOSAERBA

Tipi di pratiCome già delineato, la scelta del giusto rasaerba è direttamente collegata alla dimensione e alla tipologia del giardino.
Per un giardino di piccole-medie dimensioni (fino a 250 mq) sarà sufficiente un rasaerba elettrico (a cavo oppure a batteria) capace di garantire un buon rapporto prestazioni/prezzo, magari abbinato ad un decespugliatore per rifinire il lavoro. Cliccando sul link sottostate chiamato “Lista completa dei modelli in commercio”, troverai i prodotti adeguati per questo frangente. Anche i recenti robomow, tuttavia, svolgono un buon lavoro in questa situazione.

Per prati grandi, ovvero oltre i 250 mq, si consiglia l’utilizzo di rasaerba elettrico di elevate prestazioni e perché no, munito di funzione mulching.
I giardini (anche piccoli) con forti pendenze e dislivelli (terrazzamenti), meritano invece un tosaerba a scoppio e semoventi in grado limitare al minimo l’affaticamento. Non sarebbe una bella idea curare un giardino terrazzato con l’ingombro del filo di alimentazione. Tuttavia, se proprio non vuoi fare a meno di un rasaerba elettrico, in questo caso la scelta ideale sarà un tagliaerba elettrico che fa uso di batteria.

LISTA COMPLETA DEI MODELLI IN COMMERCIO

Tagliaerba Elettrico
5 (100%) 12 votes